I tuoi obiettivi prioritari E’ difficile raggiungere i tuoi obiettivi se non sai esattamente quali sono: ti propongo di dedicare qualche minuto a capire meglio le tue priorità. Avrai bisogno di diversi fogli di carta, una penna e un orologio. Non esistono risposte “giuste” alle domande che sto per farti: lo scopo è quello di individuare i tuoi obiettivi prioritari e di sentirti più sicuro nella direzione in cui vuoi andare. Ti consiglio di leggere questo articolo per intero una prima volta e poi di rileggerlo seguendo le istruzioni.

  1. Premessa: non sarai legato a vita a gli obiettivi che decidi adesso: stai semplicemente stabilendo una direzione e periodicamente controllerai se questa direzione e ancora valida oppure no.
  2. Prendi il primo foglio di carta e scrivi in cima: Quali sono i miei obiettivi di vita? In due minuti, scrivi tutto quello che ti viene in mente, senza scegliere o censurare niente. Prendi poi altri due minuti per rivedere e cambiare la lista in modo che risulti più soddisfacente per te
  3. Ora prendi il secondo foglio di carta e scrivi in cima: Quali sono i miei obiettivi per i prossimi tre anni? Butta giù senza censure tutto quello che ti viene in mente per i primi due minuti, e poi prendi altri due minuti per rivedere e modificare quello che hai scritto
  4. Per la parte finale di questa attività prendi il terzo foglio e scrivi: Se sapessi oggi che un fulmine mi ucciderà fra sei mesi, come vorrei vivere fino ad allora? Come in precendenza, scrivi tutto quello che ti viene in mente per i primi due minuti. Poi prendi altri due minuti per rivedere quello che hai scritto.
  5. Ora passa almeno altri due minuti a leggere tutte le risposte che hai dato e fai tutti i cambiamenti necessari affinché la lista diventi più soddisfacente per te.
  6. E’ importante che tutti i tuoi obiettivi siano espressi “in positivo” cioè in termini di quello che farai o otterrai (es. “Correrò una maratona” o “troverò una nuova compagna”) e non di ciò che smetterai o lascerai (es. “smetterò di mangiare troppi dolci” o “lascerò la mia compagna”) Rivedi e fai tutte le modifiche necessarie alla lista per portare i tuoi obiettivi “in positivo”.
  7. Cerca i conflitti all’interno delle tre liste che hai scritto. I conflitti sono normali e positivi e trovarli ti da la possibilità di gestirli in due modi: – Dando delle priorità e decidendo quale obiettivo è più importante. – Facendo compromessi, e trovando modi di soddisfare parzialmente due obiettivi in apparenza inconciliabili.
  8. Per individuare le priorità, guarda ognuna delle liste a turno, e scegli i 3 obiettivi più importanti da ognuna delle liste, in modo da avere un totale di 9 obiettivi. Ora prendi un foglio bianco e scrivici le nove priorità. Questi sono i tuoi obiettivi prioritari.
  9. I tuoi obiettivi prioritari non saranno gli stessi per sempre ed è utile rivederli periodicamente. Una volta fissati, i tuoi obiettivi ti aiuteranno a mantenerti concentrato sulla strada che vuoi fare. Perché se non vivi seguendo i tuoi obiettivi, finirai per essere trascinato dagli obiettivi degli altri.
  10. Vuoi approfondire? Prova gratuitamente un corso