Incontrare uomini interessanti

Stasera esci. Sei stufa degli uomini che conosci, alle feste vedi sempre la stessa gente e vuoi incontrare persone nuove. Conoscerai una persona interessante? Se in questo periodo il destino sembra non volerti dare una mano, ci sono alcune cose che puoi fare per rendere più probabile un incontro speciale. Vediamole insieme.

– Come ti senti?
Ti è mai capitata una di quelle serate in cui ti senti di ottimo umore e tutto va per il verso giusto? Le persone sembrano magneticamente attratte da te e ti diverti tanto. E invece, hai mai avuto una giornata in cui ti senti scarica e tutto va storto? Il modo in cui ti senti quando esci di casa influenza il resto della tua serata. Quindi, se stasera esci, cosa puoi fare adesso per viziarti un po’ e metterti di buon umore? Magari c’è un amica da poter chiamare che ti mette spesso il sorriso o una canzone che non puoi fare a meno di ballare! Per altre persone è lo sport, una manicure, il parrucchiere o un bel massaggio a mettere di buon umore.

– Dove vai?
Ci sono situazioni in cui è impossibile per un uomo avvicinarsi e rompere il ghiaccio (ad esempio al cinema durante lo spettacolo) e posti in cui il volume della musica è cosi alto che è difficile fare conversazione. Dove incontrerai una persona interessante? Qui trovi alcune di idee sui luoghi di incontro.

– Chi viene con te?
L’amica con cui esci può cambiare tutto, quindi niente palle al piede e no alle mangiatrice di uomini che ti ruba tutti gli uomini decenti! Gli uomini trovano molto più facile approcciare una donna sola piuttosto che un gruppo di amiche. Quindi se sei in compagnia allontanati ogni tanto dal gruppo e rimani aperta alla possibilità di conoscere anche quando sei in giro per i fatti tuoi.

– Come ti vesti?
Ovviamente vuoi che un uomo sappia apprezzarti non solo per il tuo corpo, ma – prima di conoscerti – il tuo corpo sarà tutto quello che lui può vedere, quindi perché nasconderti? L’argomento vestiario è ampio e delicato, diciamo solo due cose.

Rapporto vita/fianchi. Ci sono più di 77.300 (!) studi che mettono in relazione il rapporto vita/fianchi (in inglese, hip/waist ratio) con l’attrazione maschile. In altre parole, se avere un po’ di chili in più o in meno non ha importanza, è fondamentale indossare abiti che fanno vedere che la tua vita è più stretta dei tuoi fianchi. Viva le cinture!

Solco del seno. Tante donne sono insoddisfatte dei propri seni e li trovano piccoli, grandi o troppo diversi tra loro. D’altra parte quello che attrae maggiormente uno sconosciuto, non è tanto la dimensione o la simmetria dei seni in sé, ma il fatto di poter scorgere il solco che li divide.

– Dove ti siedi?
La scelta del tavolo o del luogo in cui appoggiarsi all’interno del locale è un altro fattore fondamentale. Vi possono vedere? E soprattutto, c’è lo spazio fisico per potersi avvicinare e rimare a parlare seduti o in piedi?

– Fallo avvicinare
Ora sei nel locale, ti senti bene, sei con una buona amica e finalmente vedi un tipo che potrebbe essere interessante. Ti farebbe piacere parlarci un po’, ma come puoi farlo avvicinare? Sicuramente, prima di potersi avvicinare deve averti visto, e quindi il primo passo è assicurarsi che questo succeda, per esempio alzandosi per andare al bagno e passandogli vicino, andando a prendere da bere o in qualsiasi altro modo. Ci sono poi sguardi che dicono chiaramente a un uomo “Avvicinati adesso!” e che possiamo provare con leggerezza anche in coaching. In ogni caso, ricorda che sarà necessario guardarlo o sorridergli diverse volte prima che lui capisca il messaggio. Gli uomini sono notoriamente meno capaci delle donne nel cogliere i segnali di interesse e nel comprendere il linguaggio non verbale.

– Approcciare un uomo
Se lui non fa il primo passo, magari per timidezza, potresti anche valutare di essere tu a dargli una possibilità scambiando due parole. Se vuoi un po’ di idee su come iniziare una conversazione leggi l’articolo su “Come rompere il ghiaccio“.

– Mandare via un uomo
Una delle paure ricorrenti nel fare nuove conoscenze e quella di rimanere attaccati a un tipo noioso o fastidioso per tutta la serata. Ma non è difficile mandare via un uomo, basta essere chiare e cortesi. Quindi non dite: “Scusa un attimo devo andare al bagno” o “Vado a prendermi da bere” o “Mi allontano un attimo per salutare un amico” perché 10 minuti dopo lui tornerà a cercarti e – non trovandoti – avrà pure la sensazione di essere stato preso in giro. Meglio essere chiare e gentili: “Scusa, ma adesso devo tornare dalla mia amica. Buona serata”. Non vi preoccupate: un uomo capisce di non poter essere attraente per tutte le donne e l’unica cosa che può dargli veramente fastidio è la sensazione di essere preso in giro. Il problema è che molte donne – più abili degli uomini nel comprendere il linguaggio del corpo – si aspettano che lui abbia già capito che loro non vogliono continuare la conversazione, anche senza bisogno di dirglielo. Non è cosi’: c’è bisogno di dirlo e va detto chiaramente.

– Creare l’occasione di rivedersi
Mettiamo adesso che tu abbia incontrato un tipo che potrebbe piacerti. La conversazione sembra andare molto bene e inizi a pensare che ti farebbe piacere rivederlo. Solo che lui non sembra intenzionato a invitarti a uscire! Cosa fare? Una soluzione interessante è quella di parlare chiaramente di luoghi in cui ti farebbe piacere tornare – come quel delizioso ristorante di pesce in cui non vai da troppo tempo – ed aspettare che lui “capisca il messaggio” e ti proponga di andarci insieme. In alternativa fai parlare lui dei posti che preferisce e poi esprimi interesse, dandogli così la possibilità di offrirsi di portarti in uno di questi posti.